4 caratteristiche delle Digital Public Relations

4 caratteristiche delle Digital Public Relations

di Salvatore Di Bella

Partiamo dal principio mettendo subito in chiaro i punti saldi delle pubbliche relazioni:

  • le Public Relations sono basate sulla creazione di relazioni vere;
  • vengono sfruttate, per lo più, per aumentare la visibilità di un’azienda, ma non solo;
  •  coinvolgono un’ampia parte di mercato, sfruttando per la maggior parte influencer.
Conosciamo tutti il concetto “passato” di Pubbliche Relazioni?

Prima che il boom dei social ci colpisse, cambiando completamente le modalità di comunicazione, chi si occupava di Pubbliche Relazioni lavorava principalmente offline e come obbiettivo aveva quello di far conoscere a tutti gli esponenti di maggior risalto nel mondo della comunicazione (testate giornalistiche, incontri diretti e addirittura telefonate e mail) il brand o l’azienda che lo aveva ingaggiato.

Oggi, invece, si è passato dal contatto faccia a faccia (che resta comunque FONDAMENTALE) alla ricerca di nuovi contatti attraverso la potenza dell’internet.

Lo stadio finale il Digital PR

Questa figura non cerca più solo testate giornalistiche ma si focalizza su persone specifiche, come ad esempio blogger o influencer di un preciso settore, Youtuber, in particolare, che grazie all’espansione immensa di Youtube riescono ad avere un bacino di utenza non indifferente. Grazie a questa evoluzione, parlare solo di Pubbliche Relazioni è ormai riduttivo; bisogna parlare di vere e proprie People Relation, interazioni con persone non più come puro strumento di vendita ma come fan base da valorizzare in toto.

Ma qual è il vero lavoro del Digital PR?

In parole povere, si occupa di promuovere un determinato progetto creando una strategia adeguata a coinvolgere il maggior numero di utenti. Ma non tutti si possono improvvisare Digital PR, questa professione richiede diverse caratteristiche fondamentali che spesso sembrano essere scontate:

1) Formazione e costanza

La disponibilità deve essere continua e assidua. Viene richiesta spesso una cultura abbastanza elevata per essere adeguati a lavorare in qualsiasi ambito. 

2) Presenza

Sia Online, sfruttando le tendenze ed i trend del momento, sia Offline durante eventi, meeting, convention, per sfruttare ogni possibile incontro, instaurando nuove conoscenze e consolidando rapporti perfino iniziati online.

3) Content curation

Produrre contenuti di un certo livello da condividere con il pubblico per invogliarlo a seguire il proprio progetto.

4) Analisi completa

Concludiamo con il passo più importante, un buon Digital PR analizza i dati prodotti sia prima di un evento, ma soprattutto durante e dopo l’evento stesso. Grazie ai risultati ottenuti si potranno stilare report per concentrarsi sui possibili punti deboli e migliorarli sostanzialmente.

Se sei interessato a saperne di più, compila il form qui sotto.

     Desidero iscrivermi alla newsletter