6 aspetti per definire la Brand Identity della tua startup (con CASO PRATICO)

6 aspetti per definire la Brand Identity della tua startup (con CASO PRATICO)

di Alexandru Dinu

Quando pensiamo alla parola brand, le classiche cose a cui pensiamo sono a un nome, una parola, un simbolo o un design che identificano e che contraddistinguono i prodotti e servizi di un’azienda.

Sebbene questi elementi non siano sbagliati, oggigiorno non bastano più, infatti essi vanno integrati con le associazioni mentali che i clienti hanno quando pensano a un’azienda e ai suoi prodotti e servizi.

“Il branding è ciò che la gente dice di te quando non sei nella stanza”. (Jeff Bezos)

 

La Brand identity diventa quindi il modo in cui l’azienda si presenta ai consumatori e come l’azienda vuole essere percepita dal proprio target. Possiamo analizzare e capire l’identità di un brand grazie a un semplice modello, il brand identity prism, creato da Jean-Noel Kapferer, uno specialista in materia di branding riconosciuto a livello internazionale.

 

Questo semplice tool identifica sei aspetti di un marchio che di seguito vengono trattati:

  1. Elementi fisici: è la rappresentazione fisica riconoscibile del marchio. Include il logo, l’imballaggio, le piattaforme online e il sito.
  2. Personalità: definisce che tipo di persona sarebbe se fosse umano. Il modo in cui il marchio comunica con tutti coloro che entrano in contatto con lui      contribuisce alla costruzione del carattere.
  3. Cultura: qui con cultura intendiamo l’insieme di valori che alimentano l’ispirazione del brand. Questi valori si traducono in principi di base che governano il      modo di fare prodotti, di comunicare e di agire all’interno di un’organizzazione.
  4. Relazione: rappresenta lo stile di relazione che si instaura tra il brand e le persone con le quali si interfaccia nelle transazioni e nelle conversazioni.
  5. Immagine riflessa: rappresenta all’esterno l’immagine di un cliente tipo, uno stereotipo del buyer di un determinato brand.
  6. Immagine di sé: questo aspetto può essere considerato come una sorta di specchio interiore del consumatore, una rappresentazione mentale, in cui dice      “Con il brand X mi sento…”, “Con il brand X sono…”.

 

Un aspetto importante da tenere in mente quando si definisce una brand identity è: essere specifici! Se gli elementi che vengono inserito nei 6 aspetti della brand identity prism valgono per tutte le aziende che operano nel nostro mercato (i competitor) allora non viene illustrato o non si ha chiaro in che modo la startup si differenzia nel suo mercato.

 

AppY Lab: Brand Identity Prism

Adesso vediamo il tool applicato al caso pratico della nostra startup AppY Lab.

Per AppY Lab abbiamo utilizzato il metodo del prisma per svolgere un’analisi a posteriori, ma il tool può (e deve) essere usato anche in fase di progettazione della startup per definire la visione che guida la creazione di prodotti e servizi sotto un nome, logo e simbolo. In questo senso, i sei aspetti del prisma vanno definiti con elementi che indicano come la startup desidera agire ed essere riconosciuta dai consumatori nel proprio mercato.

Ora che hai capito cos’è una brand identity, puoi scaricare gratuitamente il template del brand identity prism qui sotto e applicarlo alla tua startup o idea. 

Scarica il Brand Identity Prism

E se hai bisogno di una mano compila il form e contattaci, così possiamo farlo insieme!

 Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter

 

 

Compila il form per poter ricevere il template del brand identity prism!

Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter