Da zero a inbound marketing: cos’è e come implementarlo nella tua azienda

Da zero a inbound marketing: cos’è e come implementarlo nella tua azienda

di Alexandru Dinu

L’inbound marketing è un nuovo metodo per trovare clienti online, sfruttando le potenzialità del web. Il principio di questa metodologia è che non sei tu a cercare il cliente, ma è lui a cercare te!

 

Cos’è l’Inbound Marketing?

L’inbound marketing è una metodologia che copre l’intero processo di acquisto di un potenziale cliente. Durante questo processo, le persone vengono a conoscenza della tua azienda, interagiscono, acquistano e rimangono in contatto con essa.

In ognuna di queste fasi è necessario fornire i giusti contenuti, nel posto e al momento giusto. Qui nasce l’inbound Marketing.

Dunque, possiamo definire l’inbound marketing come una strategia digitale che ha come obiettivo farsi conoscere da persone potenzialmente interessate al nostro prodotto o servizio, attirarli verso la nostra azienda, facendoli diventare contatti, successivamente clienti, ed infine promotori.

 

Le fasi dell’Inbound Marketing

La metodologia dell’inbound marketing copre ogni passaggio che conduce alla trasformazione di un estraneo in un cliente e promotore della tua azienda. In questo processo di acquisto dell’utente, le azioni da intraprendere sono: attrarre, convertire, chiudere e fidelizzare.

#1 – Attrarre

In questa fase, l’obiettivo è attrarre le persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti/servizi verso il sito internet.

Strumenti: Blog, Contenuti Social Media, SEO, PPC su Google.

 

#2 – Convertire

Quando i potenziali clienti sono sul nostro sito, dobbiamo fare in modo di trasformarli in lead (ovvero in contatti), facendoci lasciare dati come il nome e l’email. Il modo migliore per ottenere queste informazioni è dando qualcosa di valore in cambio, come una risorsa gratuita da scaricare (un template, un ebook, o qualsiasi contenuto utile).

Strumenti: Call to action, Landing page, Form.

 

#3 – Chiudere

Questa è la fase conclusiva del processo di vendita, che si concretizza quando un contatto diventa cliente. E’ importante tener presente che non tutti i contatti ottenuti sono disposti ad effettuare un acquisto, o almeno non subito. La miglior strategia per non farli passare alla concorrenza nel frattempo è quella di continuare ad essere presenti nella loro mente, “nutrendoli” con contenuti ad alto valore.

Strumenti: Area commerciale, Email, CRM.

 

#4 – Fidelizzare

Bene, adesso che il contatto ha effettuato un bonifico nei confronti della tua azienda puoi dedicarti esclusivamente ai nuovi potenziali clienti. Questo ragionamento è assolutamente sbagliato! Infatti se continuerai ad offrire valore anche dopo la vendita, i clienti continueranno a comprare da te e diventeranno promotori della tua azienda, portandoti nuovi clienti con il passaparola.

Strumenti: Contenuti (Social Media, Email), Rapporto con il cliente.

 

Come creare la strategia di Inbound Marketing?

A questo punto ti starai chiedendo: Come faccio a creare una strategia di inbound marketing per la mia impresa o startup? Per iniziare, puoi seguire queste 5 fasi che abbiamo identificato per iniziare a implementare una strategia di inbound marketing.

Fase 1 – Definire le buyer personas e i loro problemi

Il primo passo è di identificare e definire delle buyer personas che meglio rappresentano il tuo cliente ideale. Successivamente devi indagare quali sono i loro problemi e a quali domande cercano risposta quando svolgono una ricerca su internet.

 

Fase 2 – Content Marketing

Una volta individuati i tuoi utenti ideali, è importante definire una strategia di content marketing che risponda ai loro problemi e che sia in linea con i loro interessi.

I contenuti possono essere di vario genere: blog, post sui social network, white paper, eBook, video, infografiche, podcast e qualsiasi altra cosa ti possa venire in mente.

 

Fase 3 – Ottimizzare la SEO e il sito web

Definiti gli aspetti chiave della strategia di inbound marketing (utenti e contenuti), devi tener presente anche del posizionamento sui motori di ricerca e di ottimizzare la piattaforma con cui l’utente si andrà ad interfacciare (ovvero il tuo sito internet).

  • SEO e PPC: è importante stare attenti alla SEO quando si realizzano i contenuti per il blog, partendo e includendo le keywords più ricercate dal nostro target. Tuttavia posizionarsi bene sui motori di ricerca è più facile a dirsi che a farsi e in genere richiede molto tempo affinché si vedano i risultati. Per rafforzare la tua posizione, potresti ricorrere ad attività di Pay-per-click, che ti permettono di comparire nelle prime posizioni nei risultati.
  • Sito internet: è il principale mezzo con cui l’utente si troverà ad interfacciare. E’ molto importante perchè è il mezzo con cui l’utente cercherà di valutare e di capire di più sulla tua azienda. Una user experience ottimizzata per il mobile e adeguata alle aspettative degli utenti ti aiuterà ad ottenere più lead e a convertire più clienti. Se hai bisogno di aggiornare il tuo sito internet o vuoi crearne uno da zero, contattaci, ci occupiamo proprio di questo (e molto altro)!

 

Fase 4 – Distribuire e promuovere i contenuti

Creare contenuti e avere un buon sito non bastano però, specie se si è all’inizio del percorso imprenditoriale o se ci interfacciamo ai canali digitali per la prima volta.

 

Cosa dobbiamo fare quindi per raggiungere l’utente target? Dobbiamo condividere e promuovere i nostri contenuti nei canali più in linea con il nostro target.

I canali che possono essere utilizzati sono molteplici: i social network, le newsletter, le mail, ppc, etc. I social network permettono di andare a colpire un segmento fortemente targettizzato e rappresentano il canale migliore per aumentare il livello di brand awareness della tua azienda e per portare traffico verso il tuo sito web.

 

Fase 5 – Definire la strategia di Inbound Marketing

Adesso non ti resta che fare ordine nelle informazioni che hai individuato nelle fasi precedenti e definire nero su bianco la tua strategia di inbound marketing. Questo ti aiuterà a visualizzare il percorso del tuo utente e a mappare i punti più critici e rilevanti per ogni fase del processo di acquisto.

Ricordati inoltre che l’importante è iniziare a fare diversi test per capire cosa funziona di più con i tuoi utenti e come puoi ottimizzare le tue azioni e i tuoi strumenti nel loro processo di acquisto.

 

Come puoi iniziare a definire la strategia di Inbound Marketing per la tua impresa?

Scarica e utilizza il template che abbiamo preparato per te (è Gratis)!

Scarica il template Inbound Marketing

 

Se hai bisogno di una mano o di un parere, non esitare a contattarci!

 Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter

 

 

Compila il form per poter ricevere il template Inbound Marketing!

Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter