Il lato nascosto del Drop Shipping
25 Mag, 2020
di Salvatore Di Bella

Chi vuole avviare un’attività di commercio online, ormai ha l’opportunità di farlo con il drop shipping.

Cosa sia il drop shipping è ormai abbastanza noto a tutti, anche perché è un modello di vendita che sta prendendo piede sempre di più anche nel nostro paese.

Ma per chiarire una volta per tutte di cosa stiamo parlando per drop ship (anche conosciuto come drop shipping o dropshipping), citando wikipedia, si intende un modello di vendita grazie al quale il venditore vende un prodotto ad un utente finale, senza possederlo materialmente nel proprio magazzino.

Per chi desidera avviarsi al mondo dell’e-commerce questa pratica è una manna dal cielo.

Senza investire praticamente nulla nella merce da rivendere, ci si affida a qualche fornitore che si preoccuperà di imballare e spedire quanto acquistato direttamente al cliente finale; il rivenditore guadagna effettivamente la differenza fra quanto incassa dal cliente finale e quanto deve pagare l’oggetto al fornitore.

Quello che è più importante riguardo il drop shipping, però, in rete non viene detto, ed è il suo lato nascosto.

Si trovano online spiegazioni di come funziona nel dettaglio, le aziende che lo forniscono lo descrivono come “il metodo per fare soldi senza rischi e senza grande lavoro” (visto che loro si accollano il grosso del lavoro). Altri utenti sui forum e blog ne diranno cotte e di crude a seconda delle loro esperienze ed infine ci sono i cosiddetti “guru” della vendita che, nonostante non mai venduto niente con questo metodo, pretendono di insegnare agli altri tutti i trucchi per guadagnare col drop shipping.

Ma la realtà è che le informazioni che davvero servono a chi vuole utilizzare questa forma di vendita, non vengono dette.

Ma perché succede questo?

Le aziende hanno tutto l’interesse a mostrare il drop shipping come un metodo sicuro, semplice e che permette di guadagnare un reddito extra senza particolari sforzi. È evidente che sia così, come è evidente che i sopracitati “guru” abbiano totale convenienza a proporre i loro corsi di vendita, le loro guide, come mezzi per ottenere soldi facili, in fretta e senza intoppi.

Invece, per vendere con il drop shipping, bisogna essere più consapevoli e conoscerne alcuni aspetti che lo differenziano dalla tradizionale vendita online.

AFFIDABILITÀ

Ad esempio, bisogna imparare a valutare un fornitore prima ancora di entrare in collaborazione con lui. Infatti, un fornitore non affidabile può causare anche grossi problemi alla propria attività, perché se non è preciso e fa male il suo lavoro, nonostante le sue colpe, lui resterà sempre dietro le quinte e il cliente finale incolperà voi venditori. Bisogna allora saper valutare bene un fornitore leggendo fra le righe di quanto afferma sul suo sito e di quanto si dice su di lui.

CONTATTO CON L’UTENTE

Bisogna anche imparare come rispondere alle email dei clienti, infatti, non possedendo effettivamente la merce e non avendola mai nemmeno vista, il rivenditore deve comunque essere in grado di fornire al cliente finale tutte le informazioni necessarie perché quest’ultimo proceda all’acquisto.

In conclusione, il drop shipping è un ottimo metodo per chi inizia a vendere e desidera testare la propria azienda sul campo, prima di investire delle somme sostanziose su un magazzino vero e proprio, ma è un metodo ottimo anche per i venditori già affermati che vogliono esplorare un nuovo mercato, merce nuova, senza dover investire alla cieca; è fondamentale conoscere in maniera approfondita questo strumento per poterlo usare bene, soprattutto perché la propria attività potrebbe uscirne fortemente danneggiata se non si conoscono le regole del gioco.

Se vuoi saperne di più sull’argomento, contattaci al form che trovi qui sotto!

        

     

    Tags:

    Per saperne di più compila il form qui di seguito!

          

      Ultimi articoli

      Come unire intelligenza artificiale e efficienza energetica

      Come unire intelligenza artificiale e efficienza energetica

      di Cristiano Di Battista Cercare di ridurre il costo di bollette e spese mensili è uno dei motivi per cui si cercano dispositivi di intelligenza artificiale e di alta efficienza energetica. Infatti diminuendo i consumi di gas e luce è possibile ridurre notevolmente i...

      leggi tutto
      FACEBOOK ADS CASE STUDY: TAKEITHOME

      FACEBOOK ADS CASE STUDY: TAKEITHOME

      di Michele Mereu Takeithome by AppY Lab è un’applicazione creata da noi di AppY Lab per aiutare i commercianti durante il periodo del Covid.19. L’app da una parte aiuta i commercianti ad avere una vetrina online gratuita e dall’altra aiuta i clienti a trovare...

      leggi tutto

      Commenti

      0 commenti

      Iscriviti alla newsletter!

      Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notivà del mondo digital!

      Iscriviti