LE AZIENDE IN TEMPO DI COVID-19
7 Dic, 2020
di Michele Mereu

Tra le cose che il COVID-19 ci ha mostrato è che tante idee a cui credevamo erano sbagliate, ciò che pensavamo fosse impossibile solo mesi fa invece improvvisamente si è manifestato. Qualcosa che ci ha notevolmente impressionato riguarda il modo in cui aziende, università e varie organizzazioni abbiano in pochi giorni modificato i propri ambienti, da reali a virtuali. Come l’esempio di diverse nazioni famose per essere internamente divise si sono unite attraverso la solidarietà reciproca o come l’incredibile esempio della Cina che in pochi giorni ha diminuito notevolmente l’inquinamento.

Poco prima dell’arrivo del COVID-19 il pensiero comune sulla didattica a distanza era che non fosse possibile, da anni si parla di come applicarla senza mai attivare una strategia efficace per la sua applicazione, post COVID è stata implementata in breve tempo e il sistema scolastico non è crollato, tanto meno sembra essere vicino ad un crollo.

L’essere umano quindi possiamo affermare che sia capace di fare grandi cose in pochissimo tempo.

 

IL RUOLO DELLE AZIENDE DURANTE IL COVID

 

Questo nuovo contesto ha creato una diversa coscienza collettiva sul ruolo delle aziende nella nostra società, oltre alla fornitura di prodotti e servizi sono diventate anche elementi di intrattenimento durante le nostre giornate. Le aziende hanno infatti “gareggiato” per la nostra attenzione all’interno dei social per mostrarci i vantaggi e le caratteristiche più importanti di prodotti e servizi. Ma non tutto quello che i vari business hanno fatto è stato focalizzato per aumentare le casse dei propri investitori o proprietari. Infatti sono tante le storie di compagnie che in questo periodo di crisi si sono innalzate con umanità per aiutare la società. Cercando di far quadrare conti e strategie tra investitori, clienti e dipendenti.

Ovviamente abbiamo avuto anche degli estremi, da aziende che hanno approfittato della situazione ad altre aziende che, per via dei mercati in cui operano, sono crollate per la mancanza di domanda. Tra questi due estremi ci sono state proprio le aziende che ci hanno mostrato il loro lato migliore, quello umano; proprio di loro ci ricorderemo.

 

COME LE AZIENDE SI SONO TRASFORMATE

 

Uno dei cambiamenti che abbiamo visto diffondersi in poco tempo riguarda il settore Fashion, diverse compagnie hanno avviato una propria linea di prodotti legati alle mascherine con personalizzazioni di vario genere. Diverse aziende manifatturiere hanno deciso di sopperire alla mancanza di ventilatori meccanici, un esempio di azienda “umana” durante il COVID-19 che vogliamo citare è sicuramente Medtronic, azienda leader del settore che ha deciso di condividere con i propri competitors brevetti e design per aiutare con la carenza di macchinari. 

 

Un altro famoso caso riguarda Uber, ha offerto 10 milioni di corse e consegne di cibo gratuite ad operatori sanitari, anziani e persone bisognose in tutto il mondo che hanno subito la pandemia. Ancora, Google e Apple hanno deciso di creare una partnership per lo sviluppo di uno smartphone che allerti le persone quando entrano in contatto con altre persone infettate dal COVID-19.

 

Noi di AppY Lab abbiamo creato una piattaforma online e applicazione mobile chiamata Takeithome. Lo scopo del progetto è di aiutare i piccoli commercianti di quartiere a trovare clienti online per l’asporto o per la consegna a domicilio, attraverso una chiamata, un messaggio o una videochiamata. Tutto questo senza nessuna spesa aggiuntiva o commissione. L’utente ha a disposizione una mappa con tutti i commercianti che consegnano a domicilio e può contattarli in autonomia.

 

COME NOI CI TRASFORMEREMO

 

Sicuramente questa situazione ha aperto nuovi mercati e creato grande competizione nei mercati già esistenti. Le aziende si sono attivate per ottenere più attenzione online dalle persone, sia a livello di contenuti che di advertising. I consumatori si sono quindi ritrovati ad avere più tempo a disposizione da passare nei social network e di conseguenza sono stati “bombardati” da diversi ads. Questo fattore li ha resi più consapevoli e con più aspettative nei confronti delle aziende.

Il COVID-19 ha probabilmente liberato una forza difficile da contrastare e che potrebbe influenzare il mindset delle persone legato alla percezione delle aziende. La nostra empatia si è in un certo senso svegliata e dopo questo periodo potrebbe alterare il settore privato.

Ci aspettiamo tanto da manager e aziende in termini di etica e impegno sociale, questo potrebbe finalmente definire delle linee guida importanti su come definire le qualità di un’azienda del nuovo mondo post covid, il processo è iniziato già da anni e ora non potrà che accelerare

COME CONTATTARCI

Noi di AppY Lab crediamo nell’innovazione digitale e tecnologica, per questo ogni giorno lavoriamo ai progetti dei nostri clienti con tutta la passione che possiamo metterci.
Per accedere ai nostri servizi basta rivolgersi a noi attraverso i molteplici canali di comunicazione che mettiamo a disposizione.
Online siamo disponibili nella nostra pagina Facebook AppY Lab, canale in cui condividiamo notizie e diffondiamo la cultura d’impresa insieme all’ecosistema italiano fatto di aziende e startup, puoi iniziare subito una conversazione con noi QUI.
In alternativa puoi scriverci con più calma nel nostro Sito Web nella sezione Contatti. In alternativa è possibile chiamarci a questo numero 335 773 0521, potete anche scriverci un messaggio Whatsapp.

Tags:

Per saperne di più compila il form qui di seguito!

        

    Ultimi articoli

    STRATEGIA OCEANO BLU: IL QUADRO STRATEGICO

    STRATEGIA OCEANO BLU: IL QUADRO STRATEGICO

    di Michele Mereu Quinto articolo sulla Strategia Oceano Blu, dopo aver introdotto la Strategia, spiegato i suoi Concetti Innovativi, averne argomentato La sua Importanza e aver affrontato Un Nuovo Spazio di Mercato. Qualsiasi strategia senza strumenti di applicazione...

    leggi tutto
    PERCHÉ SVILUPPARE UN’APP PER IL DELIVERY

    PERCHÉ SVILUPPARE UN’APP PER IL DELIVERY

    di Michele Mereu La risposta a questa domanda è ovvia: perché da un anno siamo all’interno di una pandemia mondiale. Per quanto ad oggi ci sia una leggera normalità non sappiamo per quanto possa durare ma soprattutto abbiamo sviluppato delle abitudini di acquisto che...

    leggi tutto

    Commenti

    0 commenti

    Iscriviti alla newsletter!

    Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notivà del mondo digital!

    Iscriviti