Raccontiamo un caso reale: quando il basket diventa social…

Raccontiamo un caso reale: quando il basket diventa social…

di Cristiano Di Battista

La nascita dell’idea:

Claudio: “Ciao Fabio, stavo notando tutti questi gruppi su WhatsApp dove i club di basket cercano allenatori/istruttori… e allenatori/istruttori miei colleghi che mi chiedono se conosco squadre alla ricerca… si potrebbe creare una piattaforma per farli incontrare.”

Fabio: “uhm… molto interessante… Potremmo fare incontrare le due community in una piattaforma virtuale e incrociare le loro esigenze. Che altro ti arriva sui vari gruppi?”

Claudio: “di tutto… chi vuole organizzare amichevoli, chi vuole fare tornei, e poi i rinnovi dei certificati… sempre un disastro… ma il tema principale è ricerca degli allenatori!”

Fabio: “ottimo… mi sta venendo un’idea per dare forma e corpo a questa esigenza che hai individuato… ti aggiorno”

Claudio: “Grandioso! Nel frattempo butto giù un ppt su come la vedo e schematizzo le funzioni!”

Da questo dialogo avvenuto all’inizio del 2018 che nasce la piattaforma socialbasket.it! 

Da un idea di Claudio Brambilla, IT specialist in una azienda Finance ma soprattutto istruttore di minibasket con 30 anni di esperienza, e dell’intuizione di Fabio Fruschera, imprenditore nel mercato del mobile payment con la vena dell’innovazione sempre pulsante. Dopo quel dialogo in un freddo pomeriggio di gennaio, Fabio contatta noi di AppY Lab partendo dal requisito e introducendo la soluzione (vedi qui i possibili errori di una start-up).

Una delle nostre competenze è proprio quella di costruire un progetto digitale da una fase seed con tutte le componenti necessarie per dimensionare l’opportunità e capire se la soluzione sta in piedi. Il tempo di incrociare le agende e dopo due giorni Fabio e Claudio si sono riuniti intorno a un tavolo con Massimo e Cristiano partendo dal ppt di Claudio e definendo quali potevano essere le esigenze più immediate. 

 

La creazione dell’MVP:

Cercavamo di dare corpo e forma ad un MVP (vedi qui cos’è) per far salire sulla piattaforma il maggior numero di utilizzatori (tra allenatori, istruttori, preparatori fisici e associazioni basket) proprio per creare quel matching necessario affinché le community si incontrassero rapidamente. Parallelamente si definivano i numeri con l’aiuto di Claudio, da anni nel mondo del basket ma sopratutto creatore del sito minibasket.info dove raccoglie informazioni utili e divulga materiale tecnico per il settore minibasket. E grazie ai numeri di Claudio abbiamo preparato un financial previsionale sulla base delle fonti di monetizzazione individuate. 

La strategia era quella appunto di preparare un MVP molto rapidamente ponendoci degli obiettivi di iscrizione (grazie ai numeri di Claudio) e poi realizzare una seconda fase in cui si inserivano funzioni aggiuntive per la monetizzazione.

Ma per questo mancava ancora un passaggio: parlare con le associazioni basket. E difatti abbiamo incontrato anche loro per capire quanto una piattaforma che stavamo disegnando avrebbe risolto i loro problemi e soprattutto se avevamo lasciato altre opportunità inserendo funzioni nuove. Incontri utilissimi poiché anche con loro abbiamo trovato quali fossero le aree di intervento e soprattutto in cosa avremmo potuto dare un reale vantaggio per aderire alla piattaforma. 

 

Il Business Plan e lo sviluppo:

Ad aprile 2018 abbiamo completato alcune parti del progetto per il Business Plan in termini di analisi di fattibilità, financial previsionali e la documentazione a corredo per il capitolato tecnico. A questo punto Massimo ha coordinato il team di sviluppo (con Benito come front-end Dev) e abbiamo realizzato la piattaforma sw, il logo, l’UI e l’UX, e tutta la parte di front end e di back end. Il rilascio finale è stato effettuato a Luglio 2018 (vedi qui la news del lancio). 

 

Il successo e i piani futuri:

Le metriche di adesione sono state fantastiche grazie all’attività di Claudio e al suo network! Avevamo fissato un obiettivo di 20 associazioni e di 100 allenatori, ma in pochissimo tempo le adesioni erano più che raddoppiate, con gli utenti che dopo la registrazione per fare il matching ci chiedevano funzioni. Quelle più imminenti visto il periodo pre-stagionale erano le amichevoli e i tornei. Così la fase due è stata quella di partire ad ottobre 2018 con l’inserimento di queste funzioni, oltre la gestione dei rinnovi dei certificati, le visite metich, ecc. Da un paio di mesi, la piattaforma socialbasket.it sta concretizzando una nuova esigenza, che è quella legata al basket americano a un solo canestro. Ma non spoileriamo troppo 🙂

Se anche tu hai un’idea innovativa e vuoi vivere l’esperienza di Claudio e Fabio lasciaci i tuoi commenti nel form e inoltre visto il successo nell’articolo del Business Plan (vedi qui) puoi scaricare il template anche da questo articolo di oggi. 

Scarica il template Business Plan

 

Contattaci compilando il form qui sotto :

 Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter

 

 

Compila il form per poter scaricare il Business Plan!

Accetto l'informativa sulla privacy policy descritta qui

     Desidero iscrivermi alla newsletter