Tecniche di persuasione nel marketing

Tecniche di persuasione nel marketing

di Salvatore Di Bella

Siamo sicuri di acquistare davvero quello che vogliamo o di cui abbiamo realmente bisogno?

Adesso vi spiego, brevemente, il motivo di questa strana, ma fondamentale domanda:

Marketing persuasivo

Il marketing persuasivo agisce tramite alcuni meccanismi “nascosti” che spingono, consapevolmente o inconsapevolmente, il nostro pensiero ad effettuare determinate scelte. L’essere umano non è razionale quando si tratta di acquistare ed è profondamente influenzato dal contesto, dalla storia della narrazione pubblicitaria (oppure dalla propria storia) e perfino dal colore scelto per le inserzioni.

Semplificando, possiamo individuare due approcci di marketing:

Superficiale

Il primo approccio è dettato dalle influenze pubblicitarie che ci circondano; una delle tecniche più usate dalle grandi aziende è quella di distribuire prodotti omaggio in luoghi affollati o durante particolari eventi, magari sfruttando testimonial d’eccellenza come personaggi conosciuti o di grande successo e bellezza per dare maggior risalto ai loro prodotti e quindi aumentarne la vendita. Nell’utente si crea una sorta bisogno viscerale che spinge ad effettuare quel determinato acquisto.

Il secondo approccio invece è dettato dalle emozioni e dai nostri sensi; si viene a creare una vera e propria connessione tra i nostri pensieri e il prodotto messo in vendita, infatti, stimolando i nostri sensi attraverso immagini, odori, sapori e suoni, l’azienda riesce a veicolare le nostre scelte portandole nella direzione desiderata.

Da qui nasce il concetto di PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE: sfruttando determinati fattori il consumatore viene attirato verso un prodotto specifico, si crea così una stimolazione poli-sensoriale che evoca ricordi, percezioni, fantasie.

Il marketing persuasivo offre tantissime opportunità, soprattutto in termini di aumento delle conversioni, ma bisogna toccare le giuste corde per innescare la reazione corretta.

I colori

Grazie ad alcuni studi si è potuta creare una legenda, associando ad ogni colore determinate caratteristiche, che possano aumentare le possibilità di vendita.

  • Giallo: ottimismo e giovinezza, spesso viene sfruttato per attirare l’attenzione sulle vetrine nei negozi.
  • Rosso: energia, calore, attenzione e emergenza quindi spesso usato per indicare i saldi.
  • Blu: fiducia e sicurezza, utilizzato abitualmente nelle banche e nel business.
  • Verde: benessere, il colore più leggero agli occhi per cui è usato nei negozi per trasmettere relax.
  • Arancione: aggressività e acquisto.
  • Rosa: romanticismo e femminilità, utilizzato nei prodotti per donne o ragazze.
  • Nero: prepotenza ma eleganza, usato nei brand di lusso.
  • Viola: calma e serenità, spesso utilizzato nei prodotti anti-età e di bellezza in generale.
I font

Anche i font utilizzati possono trasmettere diverse sensazioni nel lettore. Per esempio, secondo alcuni studi, i font Georgia e Serif hanno un’ottima leggibilità, ma non migliorano quasi per nulla la velocità di lettura, mentre per migliorare quest’ultima bisogna sfruttare le dimensioni del testo, 12 sembra essere la misura ideale da utilizzare, migliore rispetto ad un carattere di dimensioni ridotte, ma anche rispetto ad un font di dimensioni maggiori, come il 14.

Ovviamente tutto questo si può anche utilizzare su una strategia di Marketing Persuasivo Digitale, ma in questo caso abbiamo anche qualche altra freccia al nostro arco. Gli annunci pubblicitari devono trasmettere sempre il messaggio di un’azienda in modo naturale, senza nessun tipo di forzatura, in modo da creare un rapporto di fiducia con l’acquirente.

Anche qui però ci sono alcune tattiche da seguire:

  • Pubblicità mirata: devi conoscere il tuo pubblico per creare il tuo messaggio, in questo modo spendi il budget pubblicitario per le persone giuste e più propense ad acquistare il tuo prodotto.
  • Targettizzare Facebook: affina il pubblico in base a dati demografici, interessi, comportamenti e aree.
  • Emozionare: crea una connessione emotiva e cerca di offrire qualcosa che faccia capire a chi acquista che ha bisogno di quel determinato prodotto.
  • Fiducia: convinci il tuo pubblico a fidarsi di te, magari sfruttando le recensioni degli altri acquirenti precedentemente soddisfatti.
  • Essere convincenti: il tuo pubblico deve capire che il tuo prodotto può contribuire a migliorare le loro vite.
  • Call to action: invita gli utenti ad iscriversi ad una Newsletter, a sfruttare le promozioni attraverso offerte lampo o in fase di registrazione durante eventi particolari.

In conclusione, sfrutta a pieno tutto ciò che possiedi mettendo sempre in risalto i tuoi valori per entrare in perfetta simbiosi col tuo pubblico di riferimento.

     Desidero iscrivermi alla newsletter