Ecco come creare il pitch deck per la tua startup!

Ecco come creare il pitch deck per la tua startup!

di Salvatore Di Bella

Iniziamo dal principio, cos’è il Pitch Deck?

Il Pitch Deck è una breve introduzione creata dal Team della Startup, in grado di fornire una veloce ma esaustiva panoramica del business plan, attraverso incontri faccia a faccia, o anche online, con potenziali investitori, partner e clienti.

Solitamente si compone di una parte di presentazione in slides stile, in power point per capirci, ed una parte orale, detta “Elevator Pitch”, che consiste nel descrivere brevemente, in un tempo che va da 30 secondi a massimo 5 minuti, i vari aspetti del proprio piano di business in maniera professionale e soprattutto accattivante, cosi da lasciare gli interlocutori interessati e potenzialmente tentati ad investire nella vostra idea.

Ma adesso entriamo nel TOPIC del nostro articolo.

Vi trovate davanti ad un migliaio di persone, tra cui possibili investitori, per i prossimi 3/4 minuti, tutto quello che vi resta da fare è conquistarli con la vostra presentazione.

Missione impossibile?

In fondo fate parte di un gruppo numeroso di imprenditori che già hanno fatto il loro pitch, non sarete ne i primi ne gli ultimi, ma quello che realmente conta è quanto sarà d’impatto la presentazione; in questa circostanza l’errore più comune è quello di pensare che attenzione dell’utente possa essere la stessa per l’intera durata del pitch, e non è assolutamente cosi.

Come possiamo vedere dal grafico sottostante, l’andamento dell’attenzione ha un crollo dopo pochissimo tempo:

 

I punti fondamentali su cui bisogna puntare per mantenere alta l’attenzione sono:

  • Saper parlare ad un pubblico
  • Portare contenuti interessanti ed innovativi
  • Avere una presentazione che lasci a bocca aperta
Saper parlare ad un pubblico

Questa “abilità” la possiamo sia possedere da sempre che acquisire col tempo, presentazione dopo presentazione. L’esperienza è tutto ciò che vi può far migliorare, fino a riuscire ad essere naturali anche davanti uno stadio gremito di persone.

Portare contenuti interessanti ed innovativi

Ecco l’argomento più ostico, non esistono libri che vi possano aiutare, siete solo voi con le vostre idee; dovete riuscire a non sprecare le occasioni, quando pensate di avere l’idea del secolo dovete puntare il tutto per tutto.

Avere una presentazione che lasci a bocca aperta

Possiamo chiamarlo l’effetto WOW, quel momento in cui il pubblico resta completamente rapito dalla vostra presentazione.

Un pitch deck che si rispetti deve, prima di tutto, avere, come abbiamo detto, contenuti interessanti ma anche un design moderno ed accattivante.

Ma bisogna di sicuro seguire un certo iter per colpire nel segno il possibile investitore, la struttura dovrebbe essere all’incirca così:

  1. Problema 
  2. Soluzione
  3. Validazione
  4. Potenziale nel mercato
  5. Competitor
  6. Business model
  7. Team
  8. Richieste di finanziamento 

Questi punti fermi dovrebbero garantirvi l’attenzione del pubblico, ma starà a voi saperli sfruttare nel miglior modo possibile.

Un altro consiglio che possiamo darvi, noi di AppY Lab, è quello di sfruttare il potenziale del web, perché con una breve ricerca è facile trovare svariati esempi di Pitch Deck riuscitissimi nel corso degli anni; molte Startup, che ormai sono diventate realtà affermate, sono partite da una semplice ma funzionale presentazione, esempi come Facebook, LinkedIn, Buffer e addirittura Tinder.

Concludiamo l’articolo rendendo disponibile uno dei primi pitch di Airbnb dove per ogni slide abbiamo contribuito con un nostro commento. Potete scaricarlo qui gratuitamente. Buona lettura!

Scarica il Pitch Deck di Airbnb

Se sei interessato a saperne di più, compila il form qui sotto.

     Desidero iscrivermi alla newsletter

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Compila il form per poter scaricare il Pitch Deck di Airbnb!

     Desidero iscrivermi alla newsletter